Cosa vuoi essere?

Un uomo si sentiva perennemente oppresso dalle difficoltà della vita e se ne lamentò con un famoso maestro spirituale. “Non ce la faccio più! Questa vita mi è insopportabile”.

Il maestro prese una manciata di cenere e la lasciò cadere in un bicchiere pieno di limpida acqua da bere che aveva sul tavolo, dicendo: “Queste sono le tue sofferenze.”

Tutta l’acqua del bicchiere si intorbidì e si insudiciò. Il maestro la buttò via. Prese un’altra manciata di cenere, identica alla precedente, la fece vedere all’uomo, poi si affacciò alla finestra e la buttò nel mare. La cenere si disperse in un attimo, e il mare rimase esattamente com’era prima.

“Vedi?”, spiegò il maestro, “ogni giorno devi decidere se essere un bicchiere d’acqua o il mare“

(zen)

Advertisements

Festa del papà – pensieri

Penso a chi, meno

fortunato di me, 

non ha avuto un padre

che ha creduto in lui. 

Grazie papà per 

Il regalo che tu 

hai fatto a me:

mi hai insegnato

che un uomo

deve essere presente 

nella vita delle persone

che ama

e che chi non ha ricevuto amore

é sempre in tempo per imparare a donarlo. 
Marco Costanzo 

Auguri a mio padre, al papà di mio figlio, a mio suocero e a tutti i papà 

Sei padre, una fortezza, un punto fermo, colui che darà al suo bambino il coraggio di vivere, l’esempio, l’idea.

Tu hai, adesso, un compito difficile, dono di Dio per voi, per crescere dentro. Ad ogni passo che farà tuo figlio tu starai dietro a lui per sorreggerlo se cade,

per guidarlo nel giusto cammino, per indicargli dove andare, per amarlo.

Padre, un passo importante nella vita di te, uomo,

per completarti, per la tua famiglia, per la tua e la sua felicità.

Perchè lui si aspetterà questo da te, perchè lui avrà sempre bisogno di te.

Papà sei, la più bella parola che vorrai sentire da lui,

il più bel mestiere che dovrai svolgere con tutto te stesso nel migliore dei modi e il vero scopo della vita. (Monica T.)