Weekend Cilentani: il programma per il 3 e 4 Gennaio 2015

spiaggia dei trecento
spiaggia dei trecento

Proseguono i weekend cilentani dove si esplora il senso della vita in forma tridimensionale.

Tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione al seguente programma lascino un commento a questo articolo.

 

Il comitato “Weekend Cilentani, riscoperta di sipari, saperi e sapori” propone per Sabato 3 Gennaio 2015 e per la domenica seguente due incontri gratuiti aperti al pubblico presso il Villa Comics di Villammare (SA) con il seguente programma:

Sabato 3 Gennaio Dicembre 2015

Per la parte dei Sipari

Ore 16: Ritrovo presso il B&B Villa Comics e partenza per la passeggiata a Sapri nel sentiero “Apprezzami L’asino

Per la parte dei Saperi

Ore 17:30 Inizio del corso tenuto da Marco Costanzo su “Come osservare un pensiero tridimensionale


Ore 18:00 Riflessione sull’etica di un buon uso dell’informatica.

Per la parte dei Sapori


Ore 19:30 Chi desidera rimanere potrà partecipare alla cena culturale con la spiegazione della lavorazione dei cibi che verranno degustati: Costo della cena 15 Euro a persona, i bambini fino a 10 anni pagano la metà.

 

Domenica 4 Gennaio 2015

Per la parte dei Sipari

Ore 11:00 Ritrovo al Villa Comics (Villammare)

Lettura di alcune poesie tratte dal sito http://www.sensodellavita.com

Per la parte dei Saperi

Ore 11:30 Corso di osservazione dei sassi sulla spiaggia e delle immagini dei fumetti tenuto da Gianfranco Martuscelli

Per la parte dei Sapori

Ore 13:00 Ritrovo al Ristorante La Baita per pranzo di fine week end

Menù alla carta.

Siete tutti invitati, se muniti di forte senso del bello

La prenotazione è obbligatoria al numero 340 49 31 860

Annunci

Libero Grassi… un docente di “dignità umana”

E’ la dignità che dona un senso pieno alla nostra vita.

Libero Grassi, 20 anni fa la lettera al "Caro estortore"
Libero Grassi, 20 anni fa la lettera al “Caro estortore”

Un Uomo, Libero Grassi, è stato colpito alle spalle da chi per diventare uomo d’onore, la dignità l’ha abbandonata portando sofferenze in tante famiglie italiane.

Esiste un momento in cui abbiamo la consapevolezza del male? Nella nostra società veniamo “anestetizzati” a non guardare oltre il nostro giardino. Vorremmo che Libero non avesse mai ricevuto la medaglia d’onore al valor civile e che invece fosse con i suoi figli alla guida di una bella azienda siciliana.

Ogni lettore di sensodellavita.com può fare la sua parte e diffondere il messaggio di Libero Grassi, ricordando che la sua morte ha aiutato le generazioni future a prendere coscienza che la violenza e l’assenza dello Stato sono i principali problemi della nostra bellissima nazione.

Questa la lettera viva di Libero…

“Caro estortore,
volevo avvertire il nostro ignoto estortore di risparmiare le telefonate dal tono minaccioso e le spese per l’acquisto di micce, bombe e proiettili, in quanto non siamo disponibili a dare contributi e ci siamo messi sotto la protezione della polizia. Ho costruito questa fabbrica con le mie mani, lavoro da una vita e non intendo chiudere… Se paghiamo i 50 milioni, torneranno poi alla carica chiedendoci altri soldi, una retta mensile, saremo destinati a chiudere bottega in poco tempo. Per questo abbiamo detto no al “Geometra Anzalone” e diremo no a tutti quelli come lui.“

 

e questo un ricordo vivo dalla sua voce limpida…

 

 

 

 

Non facciamo finta di niente quando siamo certi che i politici dialogano con le mafie.

 

 

 

L’ultima poesia… un consiglio da Mogol a tutti i nostri lettori

Son troppo deluso per aver la forza
di ricominciare ormai

ho le ruote a terra
non ho piu’ reazioni anche se qualcuno
mi odiasse non farei

piu’ nessuna guerra
per fortuna ho ancora te
qualche amico caro che

amico restera’ la vita e’ tutta qua
e no mi dispiace no non condivido
non e’ cosi’ che ti vorrei

senza piu’ entusiasmo
la vita e’ una bella donna che si da’
soltanto a chi la trattera’

con piu’ ottimismo
son felice insieme a te
e gli amici li amo anch’io

ma se ti chiudi fugge via
anche l’ultima poesia
e chissa’ cosa accadra’

bene o no e chi lo sa
certo che riguardo noi
comunque andra’ con gioia si vivra’

poesia leggera questa sera
la respiro insieme a te
come fosse aria

e l’anima torna ad essere un puledro
non si puo’ domare piu’
non si recinge l’aria

son felice insieme a te
e gli amici li amo anch’io
ma se ti chiudi fugge via

anche l’ultima poesia
(Instrumental)
poesia leggera questa sera

la respiro insieme a te come fosse aria
e l’anima torna ad essere un puledro
non si puo’ domare piu’

non si recinge l’aria
son felice insieme a te
e gli amici li amo anch’io

ma se ti chiudi fugge via
anche l’ultima poesia
poesia leggera questa sera

la respiro insieme a te come fosse aria
e l’anima torna ad essere un puledro
non si puo’ domare piu’

non si recinge l’aria

 

 

Non ho la tristezza – La Rua – testi di canzone

Non ho la Tristezza
(Faini-Incicco)

il tempo ci ha vestiti di paure
il vino ci ha svestiti di pudore
e noi come farfalle che si bagnano le ali
dopo un temporale in fondo ad un bicchiere
in fondo ad un bicchiere
ti dico che volare è possibile
tu mi rispondi l’altitudine è vertigine
se poi mi parli di un cielo che cade
ti farò trovare queste nuvole
sotto ai tuoi piedi
perchè lo sai che c’è
lo sai che c’è
che non ho la tristezza
che non ho la tristezza
lalalala spiegami l’amore l’amore che giro che fa
lalalalala mi farò trovare pronto se passerà
se passerà
non abbiamo messo a tempo il cuore
non abbiamo dato ai nostri sogni la stessa intonazi
one
è una canzone storta che non ha morale
e se il mondo cade
non mi farò male
non mi farò male
perchè lo sai che c’è
lo sai che c’è
che non ho la tristezza
che non ho la tristezza
lalalala spiegami l’amore l’amore che giro che fa
lalalalala mi farò trovare pronto se passerà
se passerà
mi farò trovare pronto se passerà
se passerà

spero di trovarci te se arriverà
lo sai che c’è
che non ho la tristezza
che non ho la tristezza
lalalala spiegami l’amore l’amore che giro che fa
lalalalala mi farò trovare pronto se passerà
se passerà
spero di trovarci te se arriverà

Guarda il video

http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/la-rua-nu-folk-baci-e-liberta/171284/169821

 

 

Le donne difficili – di Mara Bagatella

LE DONNE DIFFICILI
Sono le donne difficili quelle che hanno più amore da dare, ma non lo danno a chiunque.
Quelle che parlano quando hanno qualcosa da dire.
Quelle che hanno imparato a proteggersi e a proteggere.
Quelle che non si accontentano più.
Sono le donne difficili quelle che sanno distinguere i sorrisi della gente. Quelli buoni da quelli no.
Quelle che ti studiano bene prima di aprirti il cuore.
Quelle che non si stancano mai di cercare qualcuno che valga la pena.
Quelle che vale la pena.
Sono le donne difficili quelle che sanno sentire il dolore degli altri.
Quelle con l’anima vicina alla pelle.
Quelle che vedono con mille occhi nascosti.
Quelle che sognano a colori.
Sono le donne difficili che sanno riconoscersi tra loro.
Sono quelle che, quando la vita non ha alcun sapore, danno sapore alla vita.
(Mara Bagatella)

Un dono – Mahatma Gandhi

Prendi un sorriso,
regalalo a chi non l’ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,
posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,
mettilo nell’animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,
e vivi nella sua luce.
Prendi la bontà,
e donala a chi non sa donare.
Scopri l’amore,
e fallo conoscere al mondo.

20140507-223012.jpg

Bolla d’Amore

Mi diceva
Tu lo sai
Vivere è come fiorire
Nasci e cresci
Nutrirsi è d’amore
Poi si sboccia
Si sparge l’essenza
A chiudere le crepe del cuore
A lenire le ferite dell’anima
A rallegrare la mente
A distogliere i pensieri
A sollecitare il cammino
Mi diceva
Tu lo sai
Poi il vento
Ti porterà via
Ma i segni
Lasciati dalla tua essenza
Saranno indelebili
Chiusi un una bolla
Di eterno Amore

(Laura Bruschini)