Senza di te tornavo – poesia di Pier Paolo Pasolini

Senza di te tornavo,
come ebbro,
non più capace d’esser solo,
a sera
quando le stanche nuvole dileguano
nel buio incerto.
Mille volte son stato così solo
dacché son vivo, e mille uguali sere
m’hanno oscurato agli occhi l’erba, i monti
le campagne, le nuvole.
Solo nel giorno, e poi dentro il silenzio
della fatale sera.
Ed ora, ebbro,
torno senza di te, e al mio fianco
c’è solo l’ombra.
E mi sarai lontano mille volte,
e poi, per sempre. Io non so frenare
quest’angoscia che monta dentro al seno;
essere solo.

Non respingere i sogni – Pedro Salinas

Non respingere i sogni perché sono sogni.
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l’acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
“Io sono il sole, i cieli, l’amore”.
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola. Sognare
è il mezzo che l’anima ha
perché non le fugga mai
ciò che fuggirebbe se smettessimo
di sognare che è realtà ciò che non esiste.
Muore solo
un amore che ha smesso di essere sognato
fatto materia e che si cerca sulla terra.

La notte e la memoria – Marco Costanzo

Stanotte ho guardato la notte,

nera, assoluta.

Unica speranza le limpide stelle,

sguardi discreti di un timido Dio.

Stamattina ho guardato mio figlio

ed ho visto me e lui ad Auschwitz,

separati al cancello dalla follia degli uomini.

Stamattina ho provato un dolore,

muto, assoluto.

Che pena sapere che l’uomo

non ha ancora imparato ad essere Uomo.

Dedicato ai morti di Auschwitz e di tutte le dittature di destra e di sinistra

I soli – Gaber

“I soli sono individui strani

con il gusto di sentirsi soli fuori dagli schemi

non si sa bene cosa sono

forse ribelli forse disertori

nella follia di oggi i soli sono i nuovi pionieri.

I soli e le sole non hanno ideologie

a parte una strana avversione per il numero due

senza nessuna appartenenza, senza pretesti o velleità sociali…I soli e le sole ormai sono tanti con quell’aria un po’ da saggi, un po’ da adolescenti

a volte pieni di energia a volte tristi, fragili e depressi

i soli c’han l’orgoglio di bastare a se stessi…La solitudine non è malinconia un uomo solo è sempre in buona compagnia.”

                                               (Gaber)

Uomini che cercate nei sospiri… – Padre Antonio Zanotti

Uomini che cercate nei sospiri
il rumore di qualcuno che vi stia accanto
guardate dentro di voi
se non avete dimenticato o venduto
il vostro amore per egoismo.
Se il vostro raccolto
non è stato frutto del sudore degli altri.
Se la vostra crescita è diventata di recinto
allo spazio desiderato da coloro
che vogliono per casa il mondo.