IMPARARE DALLA SOFFERENZA – Richard Romagnoli

La sofferenza spessissimo è difficile da accettare è tutta la società è basata sul elusione della sofferenza. La grande maturità di ognuno di noi può essere chiamarla come faceva San Francesco… Sorella

Annunci

Caligine

Stoica caligine del mattino,
stridi come uno screzio all’innocente impeto d’imperatore:
smorzi gli sforzi di una notte di battaglia,
avvisaglia sei di schioppi e colpi a rapida distanza.
Sgrida la mattanza della guerra,
riscatta allo schiamazzo del cannone:
parla di onore, di patria e di ingegno,
razzia bellezza, gioventù e vigore.
Si contagia il diluvio con il sangue,
la rivolta intrinseca si raggela
nella persecuzione corrotta
da trame di interessi recisi.
L’onore è in quella divisa senza nome,
dove si infranse un’illusione,
ma si mostrò l’ardore
di una madrepatria di un solo colore,
con l’inconfessabile memoria
di voler ritornare al tuo amore.

Susanna Tamaro – Va’ dove ti porta il cuore

“Il processo della sua crescita somiglia un po’ a quello delle perle, più grande e profonda è la ferita, più forte è la corazza che si sviluppa intorno. Poi però con il passare del tempo, come un vestito portato troppo a lungo, nei punti di maggiore uso comincia a logorarsi, fa vedere la trama, ad un tratto per un movimento brusco si strappa. In principio non ti accorgi di niente, sei convinta che la corazza ti avvolga ancora interamente, finché un giorno, all’improvviso, davanti ad una cosa stupida senza sapere perché ti ritrovi a piangere come un bambino.”

Basterebbe- Mara

Eppure basterebbe soltanto  rincontrarci.

Basterebbe soltanto guardarsi negli occhi

per capire che non possiamo vivere separati.

Basterebbe soltanto un “come stai”

per continuare a scrivere la nostra storia

del punto esatto in cui l’abbiamo lasciata.

Immagine

Lontano da me- Mara

È sulla salita appena iniziata
che hai deciso di lasciare la mia mano
Non una parola.
Non un gesto.
Solo il silenzio,
che mi accompagna
piano,
sordo,
timido.
Sembra quasi che abbia paura di disturbare
il mio cuore che piange
e che ti guarda andare via
veloce,
lontano da me.