“Una vita a puttane”.

Il libro di questo autore al suo primo esperimento letterario ripercorre la vita e le scelte che Claudio, l’autore appunto, compie durante un arco temporale che va dall’adolescenza fino alla maturità. 

Di sicuro è un libro fuori dai classici schemi narrativi, con un titolo provocatorio ed in parte ingannevole. Claudio preferisce raccontare le sue esperienze attraverso una narrazione diretta, ironica e a tratti irriverente. Non mancano riferimenti piccanti di una vita segnata da scelte decisamente fuori luogo. In alcuni punti il linguaggio crudo ci accompagna per alcuni paragrafi.

Molti gli spunti di riflessione che Claudio semina lungo il racconto per i lettori; riflessioni sia positive sia negative in un continuo fluire di Ying e Yang.

Maestro shatzu, grande viaggiatore, puttaniere, padre di famiglia preoccupato per i propri figli; un continuo e sapiente alternarsi di momenti distinti e contrapposti.

Evidente l’incapacità dell’autore nel gestire le emozioni, la corazza pesante con cui convive fin da giovanissimo per difendersi da un mondo che capisce poco, rendono il libro surreale, la narrazione ironica e canzonatoria fanno si che il testo scorra sotto gli occhi velocemente, da leggere senza troppe pretese con un retrogusto inaspettato.

Disponibile in formato e-book kindle dal 19 aprile 2021, il libro di Claudio Gazzano: “Una vita a puttane”.

La versione cartacea sarà ordinabile su Amazon dal 24 aprile.

Per chi volesse rimanere in contatto con l’autore, approfondire la sua conoscenza, o semplicemente curiosare, può seguire il canale telegram con chat attraverso cui Claudio rimane in contatto con chi ha voglia di scambiare opinioni e pareri: https://t.me/unavitaaputtane

La terapia segreta degli alberi. L’energia nascosta delle piante e dei boschi per il nostro benessere – videorecensione del libro di Marco Nieri

vita-segreta-alberi-marco-nieriUna fase di stress o malumore, e subito viene voglia di rifugiarsi nel verde per ritrovare l’equilibrio e sentirci meglio. Pura suggestione? No, il beneficio è concreto e ha radici profonde nella storia dell’evoluzione. All’estero da anni si conducono ricerche scientifiche sull’impatto che il contatto con la natura ha sulla nostra salute: induce calma e serenità, regolarizza il battito cardiaco, modula la pressione arteriosa, diminuisce l’aggressività, aumenta l’energia, stimola la memoria e le capacità cognitive, alza le difese immunitarie e la nostra capacità di contrastare tumori e malattie. Molti studi sono ancora sconosciuti in Italia, dove invece potremmo fruire facilmente della forest therapy, grazie al variegato patrimonio di parchi, boschi e giardini. Ma dove andare, quando e in che modo? In questo libro, per la prima volta, Marco Mencagli e Marco Nieri, professionisti che da tempo lavorano in questo settore, introducono le nuove scoperte scientifiche, spiegano come avviene l’interazione tra piante e organismo e quali effetti può avere sul nostro benessere psicofisico. Dal forest bathing al bioenergetic landscape, ci guidano a capire quali attività sono efficaci e come praticarle per ottenere i massimi risultati; ci aiutano anche a creare un ambiente più sano e confortevole in casa e in ufficio, perché alcune piante purificano l’aria e assorbono gli inquinanti, ci rendono più sereni migliorando il riposo e il buon umore.

 

Qui il link per acquistare il libro

La terapia segreta degli alberi. L’energia nascosta delle piante e dei boschi per il nostro benessere

 

Articolo offerto dal Bio Relais Calamintha