Poesia della settimana: Madre di Laura Bruschini

Mani stanche le tue
Ma ferme mai
Gambe pesanti hai
Ma veloce dietro i miei passi stai
Hai cuore triste e doloroso
Ma la tua voce è allegra e forte la parola
Il tuo sguardo vede anche l’ombra dei tuoi figli
I tuoi occhi li seguono allontanarsi oltre l’orizzonte
E’ amore incondizionato, premuroso, costante, sincero
Mia madre, sempre ed eterna in me

Buon 2012 ai lettori di poesie e dediche

statitistiche lettura sito poesie

statitistiche lettura sito poesie

Buon Anno a tutti noi, a quelli che amano la poesia e che pensano che la bellezza e l’armonia possa ancora migliorare il mondo.

Buon Anno alle anime gentili che hanno cercato su Internet i ricordi della loro infanzia, che si sono ispirati per fare degli auguri, che amano dedicare agli amici “parole viventi” che sanno di una eternità cristallizzata.

Fino ad oggi il vostro blog di poesie ha avuto 3 milioni 800 mila 102 letture.

Nel mese di Dicembre dello scorso anno sono state lette 140.130 poesie.

Il 23 Dicembre 2010 abbiamo avuto il record di poesie lette con 9.309 poesie in un giorno solo.

Si sono avvicendati autori e semplici amanti della poesia che hanno lasciato i loro commenti generosi.

Abbiamo un altro grande anno davanti a noi con la speranza che a contribuire a questo progetto siano sempre più persone.

Dal mio cuore un solo grande GRAZIE! per avermi fatto capire che questo blog, nato sulla spiaggia di Villammare, gettato come una bottiglia con un messaggio nel mare di Internet ed alimentato con passione, ha significato qualcosa per altre persone, oltre che per me. Ringrazio tutti i blogger che mi hanno affiancato nella costruzione di questo progetto.

Lasciate i vostri commenti e fateci sapere come è possibile migliorare ulteriormente queste pagine.

Intanto festeggiamo con una nuova impostazione grafica che spero risulti più piacevole della precedente.

Semplicemente, Buon 2012 a tutti noi!

Marco Costanzo

Vieni presto Gesù – Angelo Saporiti

Vieni presto Gesù.

Ti stiamo aspettando Gesù.
Fa’ scendere la tua Parola su di noi.
Abbiamo tanto bisogno di te.

Tocca il nostro cuore, cambia il nostro stile di vita,
rendici più generosi, più autentici, più umani.

Ti stiamo aspettando Gesù.
Ti aspetta questa tua parrocchia.
Ti aspettano le nostre famiglie e i bambini, i nostri anziani e gli ammalati.

Vieni presto, Signore Gesù!
Non tardare!
Aiutaci a condividere tra noi il pane del rispetto e dell’amicizia.
Donaci di spezzare con chi è solo il pane di una stretta di una mano;
Donaci di donare il pane della fiducia con chi è nella disperazione.
Gesù, ti stiamo aspettando.
Non tardare.
Amen.

Grazie a Enzo Morabito