La miglior vendetta… che Alda Merini ci regala

 La miglior vendetta? La felicità. Non c’è nulla che fa più impazzire la gente che vederti felice. 

Alda Merini


Grazie a Giovanni Parbonetti

Visita eccellenze.org/kaizen

Annunci

Higge: la via danese alla felicità

Hygge è una parola danese e norvegese che esprime un concetto simile a quella della parola tedesca Gemütlichkeit. Hygge è un sostantivo usato per definire un sentimento, un’atmosfera sociale, un’azione correlata al senso di comodità, sicurezza, accoglienza e familiarità. Secondo un sondaggio dell’Unione Europea, i cittadini danesi sono i più felici del mondo, visto che passano più tempo con la famiglia e con gli amici e si sentono più rilassati degli altri.

Luce

Uno degli elementi essenziali per realizzare l’atmosfera hygge è la luce (illuminazione artificiale, visto che da ottobre a marzo i danesi non hanno accesso alla luce naturale). L’85% dei danesi afferma che per creare un’atmosfera hygge bisogna usare le candele; il 28 % dei danesi le accende ogni giorno, il 23% 4-6 volte alla settimana, il 23% 1-3 volte alla settimana, mentre solo il 4% non accende mai candele. Inoltre, il 31% dei danesi accende più di cinque candele in contemporanea. Per quanto riguarda la luce artificiale, molto importante è la collocazione della lampada, ma anche la potenza della lampadina che dovrebbe essere debole per dare una luce fioca.

Stare insieme

Passare il tempo con gli amici e con la famiglia in un’atmosfera simpatica e rilassante, in cui tutti sono uguali e nessuno ha bisogno di essere al centro dell’attenzione, descrive un altro punto fondamentale di una situazione di hygge, lo stare insieme. Circa il 60% degli europei si incontra con gli amici o con la famiglia almeno una volta alla settimana, ma, seguendo le regole di hygge, in Danimarca lo fa il 78% della popolazione. Ci sono anche degli svantaggi nell’atteggiamento hygge che limitano la possibilità di presentare e introdurre nuove persone in un gruppo di amici. È difficile stringere amicizia perché non è abbastanza hyggeligt portare con sé a una festa troppe persone sconosciute.

Cibo e bevande

Lo stare insieme si associa al mangiare e al bere e alla convivialità. Secondo le regole di hygge, non si deve rinunciare alle cose buone da mangiare, anche se sono poco sane. Allora, tra i prodotti più consumati ci sono: carne, caffè, dolci, cioccolato. Molto hygge è anche il cucinare insieme tra amici e l’odore della torta fatta in casa. Tra le bevande adatte a tale atmosfera ci sono il tè, la cioccolata, o il vin brulé (Gløgg), ma quella considerata più hygge è il caffè.

#felicità Il valore dell’empatia

“Nulla è più importante dell’empatia per un altro essere umano che sta soffrendo. Nulla. Non una carriera, non il benessere, non l’intelligenza, certamente non lo stato sociale. Dobbiamo sentire, provare sentimenti, emozioni per chiunque altro, se vorremo continuare a vivere con dignità.” (Audrey Hepburn)

Amati Penny

Celebra la vita, e quello che c’è.

Quello che sei. I desideri, le passioni, che sono amore senza illusione.

Celebra il giorno in cui ti ritrovi, il corpo che ti tiene.

Le pause che hai, i libri che leggi, le serate piene di sospiri. É molto. Non dimenticarlo.

Amati come solo tu sai fare. Godi di te stessa senza reticenza.

Celebra le relazioni che abiti, la libertà che porti.

Le stanze dei segreti, i giorni lunghi, i viaggi che intraprendi.

Gli orizzonti che ti sostengono, le speranze che vivi.

Celebra la solitudine, portatrice di sogni.

Perché sai, quando veniamo al mondo non abbiamo nulla. E nulla ci portiamo via quando lo lasciamo. Se non un gran disordine, e il nostro passaggio qui. Con o senza amore.

E non c’è niente oltre la vita che lo rappresenti quell’amore.

Solo la vita.

Da celebrare per sempre. La nostra unica certezza.

Sii felice.

 

Leggi ed iscriviti al blog di Penny

https://sosdonne.com