Dedalo in Prima Luce

Dedalo in prima luce risplende d’albore il ricordo del delitto e dello sfregio scarlatto. Al tuo ritmo rinnova la vita: l’essenza di quella ultima lacrima, ora è mare, nave e avventura. La memoria attanagliava il pensiero, distruggeva l’angoscia… Ora è sereno il sentire, dolce la tua voce risuonare e avvertire da te la sua animaContinua a leggere “Dedalo in Prima Luce”

Vota:

Invocazione alla mummia – Antonin Artaud

Queste narici di pelle e d’ossa dove iniziano le tenebre dell’assoluto e il dipinto di queste labbra che tu chiudi come un tendaggio E quest’oro che ti scivola in sogno spogliandoti la vita delle ossa e i fiori di questo sguardo finto da cui raggiungi la luce Mummia le mani affusolate ti rivoltano i visceri,Continua a leggere “Invocazione alla mummia – Antonin Artaud”

Vota:

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi – Cesare Pavese

  Verrà la morte e avrà i tuoi occhi- questa morte che ci accompagna dal mattino alla sera, insonne, sorda, come un vecchio rimorso o un vizio assurdo. I tuoi occhi saranno una vana parola, un grido taciuto, un silenzio. Così li vedi ogni mattina quando su te sola ti pieghi nello specchio. O caraContinua a leggere “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi – Cesare Pavese”

Vota:

Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino

Se mi ami non piangere! Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo, se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento in questi orizzonti senza fine, e in questa luce che tutto investe e penetra, tu non piangeresti se mi ami. Qui si è ormai assorbiti dall’incanto diContinua a leggere “Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino”

Vota: