Brezza marina- Stephane Mallarmé

La carne è triste, ahimè! E ho letto tutti i libri. Fuggire laggiù, laggiù! Io sento uccelli ebbri d'essere tra l'ignota schiuma e i cieli! Niente, né antichi giardini riflessi dagli occhi Terrà questo cuore che già si bagna nel mare O notti! Né il cielo deserto della lampada Sul vuoto foglio difeso dal suo … Leggi tutto Brezza marina- Stephane Mallarmé

Annunci

Eugenio Montale Non chiederci la parola

Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco lo dichiari e risplenda come un croco perduto in mezzo a un polveroso prato. Ah l'uomo che se ne va sicuro, agli altri ed a se stesso amico, e l'ombra sua non cura che la canicola stampa sopra … Leggi tutto Eugenio Montale Non chiederci la parola

Danilo Dolci C’è chi insegna

C'è chi insegna guidando gli altri come cavalli passo per passo: forse c'è chi si sente soddisfatto così guidato. C'è chi insegna lodando quanto trova di buono e divertendo: c'è pure chi si sente soddisfatto essendo incoraggiato. Profondamente stimavo un amico quasi invidiando un altro a cui diceva stupido, e non a me. C'è pure … Leggi tutto Danilo Dolci C’è chi insegna

Raccoglimento – Valerio Magrelli

Mia debolezza, debolezza mia, ma che devo fare con te? Ho cinquant’anni e tremo quando tuona, e sbaglio ancora posto come quando sbagliai banco all’asilo. Ho un corpo trapunto da graffe, il sonno come un campo di macerie, la forza che si sbriciola, la memoria in frantumi, e in questo Grande Sfascio l’unica intatta resti … Leggi tutto Raccoglimento – Valerio Magrelli

La notte e la memoria – Marco Costanzo

Stanotte ho guardato la notte, nera, assoluta. Unica speranza le limpide stelle, sguardi discreti di un timido Dio. Stamattina ho guardato mio figlio ed ho visto me e lui ad Auschwitz, separati al cancello dalla follia degli uomini. Stamattina ho provato un dolore, muto, assoluto. Che pena sapere che l'uomo non ha ancora imparato ad … Leggi tutto La notte e la memoria – Marco Costanzo

Digitale Purpurea – Giovanni Pascoli

Siedono. L'una guarda l'altra. L'una esile e bionda, semplice di vesti e di sguardi; ma l'altra, esile e bruna,   l'altra... I due occhi semplici e modesti fissano gli altri due ch'ardono. «E mai non ci tornasti?» «Mai!» «Non le vedesti più?» «Non più, cara.» «Io sì: ci ritornai; e le rividi le mie bianche … Leggi tutto Digitale Purpurea – Giovanni Pascoli

Cogli l’attimo…

(...) Non scriviamo e leggiamo poesie perchè è carino. Noi leggiamo e scriviamo poesie perchè siamo membri della razza umana, e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria, sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento. Ma la poesia, la bellezza, il romanticismo... l'amore, sono queste le cose che ci tengono in … Leggi tutto Cogli l’attimo…

In memoria di una donna coraggiosa

Questa volta non pubblico una poesia ma invito i lettori a commentare questa notizia con la poesia che credono più appropriata. Brutta giornata per l'Umanità... Marco La morte di Benazir Bhutto, in questo senso, contiene una lezione per tutti, anche per quelli che sono chiamati ad azioni e scelte molto più piccole, più normali, delle … Leggi tutto In memoria di una donna coraggiosa