“Il mio cuore fu tuo”

Sì, un momento
passi ancora
per il mio vago pensiero,
e ricordarti sarebbe tormento
se immaginare fosse disgrazia.
Sì, in quell’ora
in cui parlammo più guardando
che parlando,
derivò questa cronica esitazione
che ora ho nel ricordarti.
Apparisti
nella mia vita
come una cosa che era alla porta.
Sparisti.
Più tardi seppi del tuo eclissarti.
Tuttavia, tuttavia,
riuscisti
a prendermi un po’ il cuore.
È un cuore triste
e non
si intende con tutto
né ha modi
per farsi amare
o per immaginarlo.
Salvo quando
il tuo sguardo
ostinatamente dolce
mi faceva saltare
il cuore in petto.
Ove andavo io?
Già lo scordavo.
Sì, il mio cuore fu tuo
in quel giorno,
in quel giorno o in un altro …
Neanche vi fosse altra terra o cielo
qualcosa sarebbe accaduto.
Fernando Pessoa

Il tempo e le circostanze possono cambiare in ogni momento.

Quando un uccello è vivo, mangia le formiche. Quando l’uccello e morto, le formiche mangiano l’uccello.

Non sottostimare o ferire nessuno nella vita. Puoi essere potente oggi, ma ricorda: Il tempo è più potente di te!

Un albero serve a creare un milione di fiammiferi. Ma basta un solo fiammifero per bruciare milioni di alberi.

Perciò sii buono e fai cose buone.

Viaggi

La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto,
vedere di nuovo quel che si è già visto,
vedere in primavera quel che si era visto in estate,
vedere di giorno quel che si era visto di notte,
con il sole dove la prima volta pioveva,
vedere le messi verdi,
il frutto maturo,
la pietra che ha cambiato posto,
l’ombra che non c’era.
Bisogna ritornare sui passi già dati,
per ripeterli,
e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.
Bisogna ricominciare il viaggio.
Sempre.

José Saramago

Ti amo uomo!

TI AMO UOMO, NON DIMENDICARLO, TU MI COMPLETI, HO BISOGNO DI TE, NONOSTANTE IO POSSA ESSERE ABBASTANZA, TI AMO UOMO, FAMMI SENTIRE ORGOGLIOSA DI TE, NEL TUO ABBRACCIO DAMMI PROTEZIONE, NON PAURA, IL TUO SGUARDO SIA AMMIRAZIONE, NON COMMENTO, IL TUO GIUDIZIO SIA SANO, NON MARCIO, TI AMO UOMO, NON INGANNARE, SAPPI UOMO CHE UNA DONNA HA AMATO E SOFFERTO PER TE DA QUANDO SEI STATO CONCEPITO, TI AMO UOMO, IMPARA ANCHE TU A FARLO.

Rita De Lucia

“Non credere a nulla”

Non credere a nulla semplicemente per sentito dire, non importa dove l’hai letta o chi l’ha detto, neppure se l’ho detto io, a meno che non sia affine alla tua ragione e al tuo buon senso.
Non credere nelle tradizioni perchè sono state tramandate per molte generazioni.
Non credere in niente solo perchè se ne parla tanto o è sostenuto dalla stragrande maggioranza degli uomini.
Non credere semplicemente perchè è scritto nei tuoi libri religiosi.
Non credere solo per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani.
Ma, se dopo l’osservazione e l’analisi personale, scopri che è d’accordo con la tua ragione ed è favorevole al bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi per essa.

Buddha

Il veleno emotivo

Ti avveleni quando lasci che i giudizi degli altri diventino più importanti del tuo sentire.
Ti avveleni quando seppellisci i tuoi sogni e cerchi di dimenticarti di loro.
Ti avveleni quando apri il frigorifero e anestetizzi l’ansia ingurgitando il cibo.
Ti avveleni quando fai della dipendenza affettiva il tuo stile di vita: senza l’oggetto del tuo amore non esisti più.
Ti avveleni quando ti fai da parte, perché pensi di non valere niente, di contare meno di nulla.
Ti avveleni quando vuoi essere perfetta in ogni occasione, imponendoti di essere sempre la migliore.
Ti avveleni quando diventi un’altra da te stessa e muti forma e colore come se fossi una tappezzeria da abbinare all’arredamento.
Ti avveleni quando piangi e ti commiseri come se fossi la più sfortunata del mondo, fino a marcire con le lacrime.
Ti avveleni quando diventi dura e ruvida, pensando che sia l’unico modo per difenderti e farti rispettare.
Ti avveleni quando ti isoli fino ad abitare una terra arida che non fa più crescere vita buona nelle sue vicinanze
Ti avveleni quando smetti di sperare che qualcosa di positivo possa succedere.
Ti avveleni quando pensi che nessuno possa trovarti interessante, amputando tutto ciò che di affascinante fa parte di te.
Ti avveleni quando sputi contro gli altri la tua rabbia, senza farla fluire con equilibro.
Ti avveleni quando fai dell’odio e del rancore il condimento della tua vita.
Ti avveleni quando non permetti al perdono di sanare le vecchie ferite.

Il veleno emotivo è pericoloso…. annienta l’anima!

Simona Oberhammer

L’altruismo

Quando dai…
aggiungi sempre un po di te a ciò che dai: un pizzico della tua mente, un battito del tuo cuore, una vibrazione della tua anima. Ed avrai dato di più.
Quando dai…
fallo sempre con il sorriso sulle labbra, aggiungi poi una manciata di gioia e di allegria, e porgi il tutto con la mano dell’amore
Ed avrai dato di più.
Quando dai non pensare di ricevere,
e riceverai tanto e subito:
la gioia d’aver dato e la vittoria sul tuo egoismo.
Se quando dai, dai anche te stesso…
darai di più…
e riceverai di più.

Omar Falworth

Considero Valore…

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.
Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle.
Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario,
la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano.
Considero valore quello che domani non varrà più niente
… e quello che oggi vale ancora poco.

Considero valore tutte le ferite.
Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe,
tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi,
provare gratitudine senza ricordare di che.

Considero valore sapere in una stanza dov’è il nord,
qual è il nome del vento che sta asciugando il bucato.
Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca,
la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.

Considero valore l’uso del verbo amare e l’ipotesi che esista un creatore.
Molti di questi valori non ho conosciuto.

Erri De Luca (Opera sull’acqua e altre poesie)

La vita è come una giostra.

La vita,
è come una giostra, gira.
In ogni giro c’è qualcosa di nuovo.

La vita è qualcosa di indescrivibile,
è fatta di momenti, di tante cose,
un insieme di attimi ed emozioni.

La vita è una composizione
di sensazioni, brividi e sogni.
Devi viverle per dire di aver vissuto.

Per ogni giro c’è una sorpresa,
ogni sorpresa sarà un emozione.

Se saprai viverla
avrai vissuto veramente.

Ad ogni giro lascerai
un impronta di te.

Il tuo vivere quotidiano
è l’impronta che lasci.

Il detto e fatto
resteranno scritti al di là del tempo.

L’amore vissuto
non svanirà nel tempo.

I sogni sognati da bambino
si evolveranno e diventeranno traguardi
di adolescenti.

Li ricorderai da vecchio,
ti racconteranno per anni quello che un giorno eri,
saranno la risposta al tuo essere.

La vita, una ruota che non
si ferma mai.
Non si fermerà davanti alla gioia,
neppure davanti al dolore.

Andrà avanti anche quando vorrai fermarla
Andrà avanti con o senza di te.

Conserverà nel tempo l’impronta
Di chi vivendo ha raccontato la sua storia.

Anche tu sei parte di questa ruota che gira.
Oggi gira con te,
domani girerà ancora,
con i ricordi che hai lasciato.

  • Silvana Stremiz