La galaverna

Non hai risparmiato nulla.
Non c’è albero o cespuglio o filo d’erba o fiore o foglia
che tu non abbia ricamato
tutto rigorosamente in bianco.
Quel biancore che per guardarlo
quasi servono gli occhiali da sole
per il riverbero che trasmette.
Peccato non averti potuto
vedere a Natale quando
avresti contributo a creare
tu da sola anche senza addobbi
quel clima caratteristico
del pieno inverno, di nonno gelo.
Ora dalla finestra vedo tutto
bianco e ogni tanto passano
sbuffi di nebbia che si confondono
col fumo dei camini.
Ti ringrazio per essere venuta
seppure in ritardo, ora posso dire
che anche quest’anno ho visto
la galaverna!!!

Sandra Greggio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.