Buona domenica delle Palme

Digireale:
Ho visto questo discorso TED e ho pensato potresti trovarlo interessante.

Raymond Tang: Sii umile, e altre lezioni dalla filosofia dell’acqua
https://go.ted.com/CcME

Vi svegliate e trovate molte notifiche non lette sul cellulare. Il vostro calendario è già pieno di riunioni, a volte sovrapposte. Vi sentite impegnati, vi sentite occupati. In effetti, vi sentite produttivi. Ma alla fine, manca ancora qualcosa. Cercate di capire cos’è. Ma prima di farlo, è già cominciato un altro giorno. Due anni fa mi sentivo così. Mi sentivo stressato, mi sentivo ansioso. Mi sentivo in trappola. Il mondo intorno a me si muoveva molto velocemente. E non sapevo cosa fare. Cominciai a chiedermi: come posso andare avanti così? Come troviamo l’appagamento in un mondo che cambia, letteralmente, alla velocità dei nostri pensieri, o magari anche più velocemente?

01:03
Iniziai a cercare delle risposte. Parlai con molte persone, parlai con i miei amici, parlai con la mia famiglia. Lessi anche molti libri di auto-aiuto. Ma non riuscivo a trovare niente di soddisfacente. Anzi, più libri di auto-aiuto leggevo, più diventavo stressato e ansioso.

01:21
(Risate)

01:22
Era come se stessi alimentando la mia mente con cibo spazzatura e stessi diventando mentalmente obeso.

01:28
(Risate)

01:30
Stavo per arrendermi, finché un giorno non trovai questo. Il "Tao Te Ching – Il libro della via e della virtù". È un classico dell’antica filosofia cinese che fu scritto più di 2.600 anni fa. Era di gran lunga il libro più sottile e più piccolo sullo scaffale. Aveva solo 81 pagine. Ogni pagina conteneva una breve poesia. Ricordo di essermi imbattuto in una poesia in particolare. Eccola. Non è bellissima?

02:05
(Risate)

02:07
Lasciate che ve la legga.

02:09
"Il sommo bene è come l’acqua. L’acqua ben giova alle creature e non contende. Nel ristare s’adatta al terreno. Nell’essere s’adatta all’abisso. Nel dire s’adatta alla sincerità. Nel confrontare s’adatta alla gentilezza. Nel governare non controlla. Nel muoversi s’adatta alle stagioni. Proprio perché non contende non viene trovata in colpa".

02:42
Wow! Ricordo quando lessi questo passaggio per la prima volta. Sentii un gran brivido lungo la schiena. Lo sento ancora oggi, mentre ve lo leggo. La mia ansia e lo stress scomparvero improvvisamente. Da quel giorno, ho cercato di applicare i concetti di questo passaggio alla mia vita. E oggi, vorrei condividere con voi tre lezioni che ho imparato finora da questa filosofia dell’acqua. Tre lezioni che credo mi abbiano aiutato a trovare un maggiore appagamento in quasi qualsiasi cosa faccia.

03:17
La prima lezione è sull’umiltà. Se pensiamo all’acqua che scorre in un fiume, è sempre tranquilla. Aiuta le piante a crescere e mantiene in vita gli animali. Non attira l’attenzione su se stessa, e non ha bisogno di ricompense e riconoscimenti. È umile. Ma senza l’umile contributo dell’acqua, la vita come la conosciamo potrebbe non esistere. L’umiltà dell’acqua mi ha insegnato alcune cose importanti. Mi ha insegnato che invece di agire come se sapessi quello che sto facendo o come se avessi tutte le risposte, va benissimo dire: "Non lo so. Voglio imparare di più e ho bisogno del tuo aiuto".

04:00
Mi ha anche insegnato che invece di promuovere la mia gloria e il mio successo, è molto più soddisfacente promuovere il successo e la gloria degli altri. Mi ha insegnato che, invece di fare cose in cui potrei eccellere, è molto più appagante e significativo aiutare gli altri a superare le loro difficoltà affinché possano avere successo. Con una mentalità umile, ho potuto stringere legami più forti con le persone intorno a me. Iniziai ad interessarmi davvero alle storie e alle esperienze che le rendevano uniche e magiche. La vita divenne molto più divertente, perché ogni giorno scoprivo nuove manie, nuove idee e nuove soluzioni a problemi che prima non conoscevo, grazie alle idee e all’aiuto degli altri. Tutti i fiumi arrivano prima o poi all’oceano, perché è più basso di loro. L’umiltà dà all’acqua il suo potere. Ma penso che dia a noi la capacità di rimanere coi piedi per terra, di essere presenti, di imparare ed essere trasformati dalle storie delle persone intorno a noi.

05:06
La seconda lezione che ho imparato è sull’armonia. Se pensiamo all’acqua che scorre verso una roccia, le scivolerà semplicemente attorno. Non si infastidisce, non si arrabbia, non si agita. In realtà, non prova nulla. Quando incontra un ostacolo, l’acqua trova una qualche soluzione, senza la forza, senza alcun conflitto. Mentre ci pensavo, iniziai a capire perché mi sentissi stressato. Invece di lavorare in armonia con il mio ambiente, ci lavoravo contro. Forzavo il cambiamento perché ero consumato dal bisogno di farcela o di mettermi alla prova. Alla fine, nulla funzionava, e la mia frustrazione aumentava. Solo spostando la mia attenzione dal raggiungere il successo al cercare di raggiungere più armonia, mi sentii subito più calmo e concentrato.

06:01
Iniziai a pormi domande come: quest’azione aumenterà la mia armonia e quella del mio ambiente? È in linea con la mia natura? Mi trovai più a mio agio restando me stesso, piuttosto che diventare qualcuno che rispondesse a delle aspettative. Il lavoro divenne più facile, perché smisi di concentrarmi sulle cose che non posso controllare ma su quelle che posso controllare. Smisi di combattere contro me stesso, e imparai a lavorare con il mio ambiente per risolverne i problemi.

06:34
La natura non ha fretta. Ma riesce a fare tutto. Il Tao Te Ching spiega così il potere dell’armonia. Come l’acqua sa trovare una soluzione senza forza o conflitti, penso che possiamo trovare un maggiore senso di appagamento nei nostri sforzi spostando l’attenzione dal raggiungere il successo al raggiungere più armonia.

06:59
La terza lezione che ho imparato della filosofia dell’acqua è sulla disponibilità. L’acqua è disposta a cambiare. A seconda della temperatura, può essere liquida, solida o gassosa. A seconda del recipiente che la contiene, può essere una teiera, una tazza o un vaso di fiori. È proprio la capacità dell’acqua di adattarsi, cambiare e restare flessibile, che l’ha resa duratura nei secoli, nonostante tutti i cambiamenti ambientali. Oggi viviamo in un mondo in costante cambiamento. Non possiamo più pensare di lavorare in un ambiente statico o di seguire un’unica carriera. Ci si aspetta che reinventiamo e miglioriamo costantemente le nostre capacità, per rimanere competenti.

07:45
Nella nostra organizzazione, si tengono molti hackathon, dove piccoli gruppi di individui si riuniscono per risolvere un problema d’affari in un periodo limitato. E quello che io trovo interessante è che le squadre che di solito vincono non sono quelle con i membri con più esperienza, ma quelle con membri disposti ad imparare, disposti a disimparare e disposti ad aiutarsi a vicenda per muoversi in circostanze mutevoli. La vita è come un hackathon per certi versi. Invita ognuno di noi a fare un passo avanti, ad aprirci e a provocare una reazione a catena. Possiamo restare dietro delle porte chiuse e rimanere paralizzati dalle nostre credenze limitanti, come: "Non sarò mai in grado di parlare di filosofia cinese davanti a un pubblico immenso".

08:31
(Risate)

08:32
O possiamo aprirci e divertirci. Non può che essere un’esperienza magnifica. Quindi umiltà, armonia e disponibilità. Queste sono le tre lezioni che ho imparato finora dalla filosofia dell’acqua. In inglese si possono abbreviare in H-H-O o H2O.

08:50
(Risate)

08:51
Sono diventati i miei principi ispiratori. Quindi oggi, quando mi sento stressato, insoddisfatto, ansioso o insicuro sul da farsi, mi chiedo semplicemente: Cosa farebbe l’acqua?

09:05
(Risate)

09:06
Questa domanda semplice e potente ispirata da un libro scritto molto prima dell’era dei bitcoin, della tecnofinanza e della tecnologia digitale ha cambiato la mia vita in meglio. Provate, e fatemi sapere se funziona anche per voi. Mi piacerebbe molto saperlo.

09:21
Grazie.

09:22
(Applausi)

Annunci

2 commenti

  1. Mi ha aiutato a riflettere! È l umiltà che fa grandi uomini e cose e Nell umiltà trovi anche armonia e disponibilità

    Mi piace

  2. Lettura che ti sprona a riflettere sulla caducità della vita e ti esorta a sorseggiarla per poterla assaporare e godere. Tutti i grandi uomini e le grandi cose sono umili e l armonia e la disponibilità sono parte integrante e necessarie di questa grandezza! Peccato ricordare questo solo quando qualcuno o qualcosa ti spinge a riflettere!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.