Io sono. (Kikuo Takamo)

Io sono la foglia che cade

e la suola della scarpa che la pesta.

Io sono l’uovo fradicio

e il cigno che lo cova.

Io sono il suono del ramo

spezzato dal peso della neve,

e la neve che lo preme.

Io sono la punta del chiodo

e la capocchia del chiodo.

Io sono la corrente del fiume

e il corpo dell’annegato che è trascinato.

Io sono l’interno della roccia

e il suo interno.

Io sono il secchio senza fondo

e l’uomo che attinge acqua con quello.

Annunci