Dicevano che eri nato.
Ed è vero,
eppure non ti vedevo
e ti cercavo,
dosperatamente.
Dicevano che eri nato
a mezzanotte,
nello splendore di una chiesa,
tra luci e suoni,
ma non ti vedevo,
ma non ti sentivo.
Dicevano che eri nato,
nell’incontro con parenti lontani,
nelle festose tavole infarcite,
nei forzati bla bla bla.
Dicevano che eri nato,
nell’accartocciarsi e scartocciarsi
di carte di regali,
rumore di foglie secche.
Ma allora, dove?
Dove trovarti?

Facendo pulizie in casa.
The day after.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.