Se l’occhio non si esercita, non vede – Danilo Dolci

Se l’occhio non si esercita, non vede

pelle che non tocca, non sa

se il sangue non immagina, si spegne.

Pure provato da fatiche e lotte,

meravigliato dei capelli bianchi

di persistere vivo, la tua voce

pudore ha di poetare:

a irreprimibile

esigenza,

terra acqua creature

orizzonte, ti sono adolescenti

parole.

Grazie a Ricordando Danilo Dolci, poeta maieuta

——————

miglioramento.com – ispirazione e motivazione

One Comment Add yours

  1. Alex scrive:

    Danilo Dolci. Fare presto (e bene) perché si muore
    http://www.inventareilfuturo.com/

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...